martedì 24 aprile 2018

MINIORTO CON BAMBINI:DAL SEMENZAIO ALLA SEMINA

Cosa c'è di più bello di organizzare un'attività con i bambini che gli insegni l'arte della pazienza?

La semina è un'esperienza diretta molto accrescitiva, in grado di trasmettere molteplici valori ai nostri bambini, li avvicina al ciclo vitale e al concetto di tempo che lentamente scorre.
Per intraprendere questo percorso di MINI ORTO ci siamo affidati a un libro in grado di guidarci, passo a passo, a coltivare dei ravanelli ed imparare a prenderci cura delle cose affinando il senso di responsabilità.


RAVANELLO COSA FAI?
Emanuela Bussolati
                   BLOG LIBRI PER BAMBINI

Ravanello cosa Fai è un manuale utile per accompagnare i bambini nel percorso che parte dall'approccio con le verdure, sino alla loro semina, raccolta e utilizzo. Un libro in grado di fornire tutte le dritte per diventare un agricoltore provetto.

Perché partire dai ravanelli?
I ravanelli sono facili da coltivare e sono ricchi di sostanze nutritive indispensabili per la nostra salute, contengono la vitamina A e la vitamina C e la pianta si mangia tutta, cruda e cotta.

Sfogliando il libro scoprirete come si coltivano queste deliziose palline rosse, come osservare la Luna per capire qual è il momento ideale per seminarli, come prendersene cura e soprattutto quanti giorni servono per poter vedere i frutti del proprio raccolto.

Oltre a moltissime informazioni, troverete una storia al giorno da leggere per battere l'attesa e imparare ad apprezzare la lentezza.



La storia della Chiocciola che insegna l'arte della lentezza




La semina ci insegna l'arte della PAZIENZA:

per nove mesi si aspetta un fratellino
per un anno si aspetta un compleanno
poi si seminano i ravanelli, si aspetta
di vederli spuntare e di raccoglierli!


emanuela bussolati libro orto


OCCORRENTE PER LA SEMINA:
-terriccio
-ghiaia
-palette
-1 semenzaio (usa semplicemente 1 portauova di cartone)
-semi di ravanello
-1 spruzzino (ti servirà per innaffiare delicatamente i semi)

Svuotare un contenitore delle uova di cartone e riempire i buchini con del terriccio. Fare dei piccoli fori con il dito e inserire i semini di ravanello. Ricoprire con la terra e innaffiare con l'aiuto di uno spruzzino.
Se ti prenderai cura dei tuoi semini, i tuoi germogli cresceranno molto velocemente e presto potrai assaggiare i tuoi RAVANELLI!


Questo progetto vede coinvolto un Team di Blogger piene di voglia di fare e sperimentare:
Camilla La Mini Factory , Cristina Good Food Lab , Martina Una fiaba in cucina , Stella Stella Bellomo

Se anche Voi avete voglia di unirvi, taggate i vostri post utilizzando l'hastag #MINIORTO


Buona semina!

Se sei interessato a piantare i FAGIOLI clicca qui 


lunedì 16 aprile 2018

STORIE E RITUALI DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI

Quali sono i vostri rituali della sera?
A casa nostra non devono mai mancare un bagno caldo e rilassante, una storia della buonanotte che possa aprire la strada a sogni rassicuranti e ovviamente...tante coccole.
Oggi, insieme alla storia, trovate i consigli per preparare un bagno dalle proprietà calmanti e rigeneranti. La ricetta è della mia amica Raffaella Magri, beauty teacher, con una grande passione per la cura del corpo rigorosamente al naturale. 

foto bambina vasca di latte

STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI 2
Francesca Cavallo, Elena Favilli
Mondadori

MATILDE DI CANOSSA
signora feudale
1046 - 1115

Tanto tempo fa, c'era una donna così potente che tutti volevano diventare suoi amici.
Il suo nome era Matilde.
Visse nel Medioevo, periodo storico in cui al potere vi erano la Chiesa cattolica e il Sacro Romano Impero. A capo di quest'ultimo vi era Enrico, cugino di Matilde, mentre a capo della Chiesa c'era Papa Gregorio, molto amico di Matilde.
Un giorno, Enrico, si accorse che il papa stava diventando troppo forte e decise di ribellarsi. Chiese aiuto alla cugina per poter attaccare il Papa, ma questa si rifiutò di aiutarlo.
La donna decise di organizzare un incontro nel suo castello per permettere ai due uomini di riappacificarsi. Era inverno, ed Enrico passò tre giorni e tre notti nel giardino del castello, inginocchiato nella neve per dimostrare il suo pentimento. Papa Gregorio lo perdonò ma la tregua non durò a lungo.
Gli scontri tra il Sacro Romano Impero e la Chiesa durarono 20 anni e Matilde guidò molte spedizioni militari per proteggere il Papa.
Dopo 4 lustri di scontri, la signora feudale fu incoronata viceregina d'Italia.

Matilde è l'unica donna sepolta alla città del Vaticano, nella basilica di San Pietro.

La storia che vi ho raccontato trae ispirazione da uno dei racconti contenuti nel libro
Storie della Buonanotte per bambine ribelli 2 edito da Mondadori.


libri per bambini mamma leggiamo insieme

In questo meraviglioso albo troverete la vita di cento pioniere che hanno seguito i propri sogni, le proprie attitudini alla ricerca di un futuro migliore. Poetesse, astronaute, scrittrici, illustratrici, acrobate, imprenditrici, sempre DONNE, pronte ad ispirarci con le loro avventure e dirci che a ogni età, epoca e latitudine, vale sempre la pena di lottare per l’uguaglianza e di procedere a passo svelto verso un futuro migliore. Lasciamoci ispirare a fare del nostro meglio. Trovate la recensione completa sul blog Not Only Mama (clicca qui ).


INGREDIENTI PER UN MILK BATH CALMANTE E RIGENERANTE

Acqua tiepida
2 litri di Latte a lunga conservazione
Olio essenziale alla lavanda
stecche di cannella

Riempi la vasca con acqua calda e aggiungi il latte, qualche goccia di olio essenziale alla lavanda dalle proprietà calmanti e qualche stecca di cannella.
Lascia che i bambini si rilassino nella vasca per almeno 20 minuti.

Il latte, grazie alla presenza di acidi grassi e proteine, nutre la pelle in profondità e dona una sensazione di benessere totale.
La cannella è ottima nello stimolare il sistema immunitario, efficace per la cura dei raffreddori e da sempre è considerata un eccellente antibatterico.


*Nella foto di Raffaella, la piccola Carlotta si è divertita ad inserire nell'acqua petali di ranuncoli e anche qualche fettina di cetriolo. Il cetriolo ha proprietà disintossicanti, viene utilizzato per combattere la ritenzione idrica (i gonfiori) ed è ricco di vitamine.


Buona notte e sognate in grande!

giovedì 29 marzo 2018

COME REALIZZARE SAPONETTE VEGETALI CON I BAMBINI

La Pasqua si avvicina e se siete alla ricerca di dettagli da regalare o semplicemente per decorare la vostra casa, oggi vi propongo un tutorial facile e veloce per realizzare in compagnia, anche dei piccoli: le saponette colorate.

mamma leggiamo insieme blog


Cosa vi occorre?
  • Base per sapone 100% VEGETALE da sciogliere. Ho usato la melt-and-pour soap su Amazon ne trovi un'infinità di varianti, per questi ho scelto il latte di capra (vi lascio il link qui)
  • Stampo rettangolare o quadrato in silicone 
  • Coloranti per sapone o coloranti per alimenti biologici
  • Olio essenziali
  • Formine taglia biscotti a tema pasquale 
mamma leggiamo insieme blog

Procedimento:

Taglia in pezzettini la base e usando un contenitore adatto per microonde sciogli il sapone vegetale. Per evitare che si bruci riscalda a intervalli di trenta secondI fino a quando diventa completamente liquido. In alternativa si può sciogliere a bagno Maria (in una pentola da utilizzare esclusivamente per i saponi).

A questo punto puoi aggiungere i coloranti e l’olio essenziale, io ho utilizzato quello al limone ma puoi usare quello che preferisci, un po’ per volta fino a raggiungere l’intensità desiderata. Questa operazione si deve fare in fretta perché il sapone tende a solidificare. 

Versate il composto nello stampo di silicone e fatelo raffreddare. Io ho aspettato circa due ore. Adesso con l’aiuto degli stampini tagliate le forme.



Suggerimenti: 

In alternativa alla base per sapone potete usare del sapone vegetale tipo Marsiglia. 

mamma leggiamo insieme blog


Alla prossima, Buona Pasqua!


venerdì 16 marzo 2018

MINI ORTO CON BAMBINI ED E' SUBITO PRIMAVERA

La primavera è alle porte, per spezzare la monotonia di queste ultime giornate invernali vi consiglio di iniziare a pensare a un mini orto da realizzare con i vostri bambini. Per passare un pomeriggio speciale vi serviranno una manciata di fagioli e un libro, vi permetteranno di aprire la strada all'immaginazione.
TEODORO COLTIVA I FAGIOLI
Lars Klinting
Editoriale Scienza


mamma leggiamo insieme
Il mio fagiolo magico ( 20 giorni dopo la semina)

Teodoro è alla ricerca di una nuova piantina per il davanzale, la sua purtroppo è appassita. 
Meglio fiori azzurri o petali bianchi? L’idea giusta arriva per caso dal suo amico Ciccio: è appena stato a fare la spesa e ha comprato un sacchetto di fagioli bianchi. Ecco cosa coltiveranno assieme! 
Alla sera, il castoro mette i fagioli nell'acqua, crescono più in fretta se stanno a bagno una notte, glielo ha detto lo zio Sansone che fa il giardiniere. 
Nel capanno degli attrezzi trovano tutto quello che gli serve: vasi, terra, paletta, annaffiatoio e il manuale di giardinaggio dello zio, dove c'è scritto tutto su come farli crescere. 
La pazienza è indispensabile per far sbocciare i primi germogli! 
Così le piantine pian piano crescono, spuntano dei bei fiori e poi anche i fagioli: quelli più grandi sono pronti per essere raccolti e diventare una deliziosa pietanza.
Da una manciata di fagioli (anche quelli contenuti nelle zuppe) si possano ottenere finestre fiorite e deliziosi pranzetti!
mamma leggiamo insieme


mini orto con bambini

FAGIOLI:
Coltivazione e cura: Germinazione 10 - 20 giorni.
Altezza di crescita ca. 50 - 60 cm.

SEMINA:
-Metti un po' di terra in un vaso e pianta alcuni fagioli messi precedentemente in ammollo (meglio se per una notte intera).
-Posiziona il vaso in un luogo luminoso e non troppo freddo. Bagna la terra ogni tanto.
-Attendi con pazienza la nascita della tua piantina 💚


RICETTE
Sul sito di Cristina Good Food Lab trovate una fantastica ricetta per realizzare blondies ai lamponi con ingrediente segreto (clicca qui), mentre sui profili Ig di Stella Bellomo e Martina di Una fiaba in cucina troverete delle deliziose ricette come ad esempio i Veg Burger di fagioli e spezie. Sul sito della Mini Factory tanti spunti per giocare con i fagioli (clicca qui).

Età consigliata: dai 3 anni

mercoledì 14 marzo 2018

COME COSTRUIRE UN TAVOLO LUMINOSO

blog libri bambini e attività

TAVOLO LUMINOSO

Il tutorial che vi porto oggi è uno a cui tengo particolarmente, essendo uno dei primi DIY che ho realizzato per i miei bimbi e che ci ha regalato tanti bei momenti: il tavolo luminoso ispirato al Reggio Emilia Approach. Metodo che assegna un ruolo centrale al bambino e dove tra tanti aspetti cerca di potenziare la creatività tramite la sperimentazione, il gioco, la musica, l’arte, ecc....e dove la luce ha un ruolo fondamentale.








Il tavolo luminoso è lo strumento ideale per sviluppo della percezione sensoriale, dell'osservazione, è indicato per prolungare i tempi d’attenzione e migliorare l'apprendimento scolastico attraverso il gioco.

COSA VI OCCORRE:

-Tavolino LATT Ikea
-Lastra di plexiglass (vetro sintetico) traslucida opaca delle stesse misure di quella in dotazione del kit del tavolo. Ho trovato un negozio online che lo tagliava su misura. Vi lascio il link
-Carta stagnola
-Striscia LED di luce gialla di circa 3mt pieghevole.
-Colla vinilica 

INSTRUZIONI:

Montate esattamente come indicato dalle istruzioni, il tavolino Latt fino all’inserzione del supporto superiore che verrà sostituito con la lastra di plexiglas. Il nostro era un tavolino che avevamo già in casa e che avevamo personalizzato dipingendo di bianco con Autentico Chalk Paint (link).

Con l’aiuto di un trapano dovete aprire un piccolo foro dove farete passare il cavo di alimentazione per le strisce LED.

blog libri bambini attività

Come nell’immagine ricoprite il fondo del tavolo con la carta stagnola, questo permetterà alla luce di distribuirsi in modo uniforme. Per incollarla potete usare della normale cola vinilica.

Posizionare la striscia LED piegandola a serpentina. Prima di staccare la carta che protegge l’adesivo, ho provato a fissarla con dello scotch in modo da poterla distribuire bene e sapere dove tagliare la striscia. Una volta soddisfatti potete incollarla.

blog libri bambini attività
Stesura striscia Led sulla base del tavolino

Dopo aver controllato il funzionamento del LED, inserite nel tavolo la lastra di plexiglas trasparente.


blog libri bambini attività
Controllo funzionamento luci e copertura con la lastra di plexiglass



Nota: verificate che la striscia LED o la fonte d’illuminazione non sia troppo intensa. Se preferite ci sono anche strisce dimmerabili.

blog libri bambini attività

Consigli sulle attività? Veramente le possibilità sono infinite, per questo ci saranno nuovi post con tante idee da realizzare a casa!


Alla prossima ;-)



Leggi l'articolo in inglese...


WHAT YOU NEED:

- Ikea children table LATT 
-a Plexiglass sheet (synthetic glass) translucent matte effect, in the same measures as the top that comes with the table kit. 
-Foil paper
- Foldable Yellow light, LED strip about 3mt long (you may found does with the integrated adhesive on the back and that can be cut the exact measure you need, try amazon).
-Hobby glue

INSTRUCTIONS: 
  • Follow the instruction to assembly the table,  up to where you have to insert the top su, that is goin to be substituted with the plexiglass. You can try if you want to personalized the table to painted with chalk paint.
  • With the help of a drill as shown in picture you need to make a hole to let pass through  the power cord for the LED strip.
  • As you can see  on the picture cover the base with the paper foil. This would help distribute uniformly the illumination. You can use to regular hobby glue to stick it. 
  • Now positioned the LED strip folding (look image) like a serpentine. Before permanently attaching it, you might want to try using some paper scotch first to distribuite it completely and when satisfied proceed to remove the adhesive protection from the back and stick it to the table.
  • After you have control that the lights work you can put the Plexiglass top back on.

Side Note: I recommend verifying the intensity of the lights, they shouldn’t be so bright. If you want you can choose a set with a dimmer on.

Advice for the activities, really the possibilities are endless, and that’s why ill come back with new ideas to do at home!

giovedì 1 febbraio 2018

LIBRI PER BAMBINI DA LEGGERE AD ALTA VOCE

Chi ha detto che i libri si possono solo leggere?
Nel mio percorso di lettrice, qualche tempo fa, ne ho incontrato uno da cantare ad alta voce, meglio se in compagnia.
Recentemente ho scoperto che il titolo in questione è uscito in una nuova edizione integrata con i suoni...impossibile farsela mancare!

A CACCIA DELL'ORSO
Rosen Michael e Helen Oxenbury
Mondadori  

libri  per bambini da leggere ad alta voce mamma leggiamo insieme


Protagonista di questa movimentata avventura è un'allegra famiglia che decide di partire per la tradizionale caccia dell'orso.
Il percorso appare da subito impervio ma al tempo stesso suggestivo.
Sul cammino incontrano via via, un campo di erba frusciante pieno di papaveri (svish svush!), un fiume freddo e fondo che viene guadato con vigore da tutti i componenti della famiglia (spash splosh!), una pozza di fango limaccioso (squelch squalch!), un bosco buio e fitto che somiglia a un labirinto (scric scroc!), una tempesta di neve che fischia (fìuuuu huuuuuu!), una grotta buia e stretta... dove incontrano un umido naso lucente, due grandi orecchie pelose, occhi enormi e sporgenti... UN ORSO!

Che paura... meglio ripercorrere in tutta fretta la strada al contrario, con tanto di orso alle calcagna. Il ritmo diventa incalzante, le narrazione assume toni precipitosi, impossibile riuscire a leggere senza il fiatone.

Fortunatamente questa avventura porterà tutti al riparo, sotto a un caldo e soffice piumone. 

Considerato un classico, "A caccia dell'Orso" è una chicca della letteratura per l'infanzia, dove immagini, testo e lettura ad alta voce danno vita a una grande avventura, per imparare ad affrontare insieme ogni avversità.
Quando si è uniti come famiglia, animali domestici compresi, le difficoltà possono diventare opportunità di crescita che rafforzano i legami.

Adoro le illustrazioni, disegni in bianco e nero che si alternano a splendidi acquerelli, mi ricordano i libri che leggevo da bambina, sono delicate e rassicuranti.
Un albo coinvolgente in grado di assorbire il lettore e renderlo parte integrante della storia; le parole semplici e ritmate, trascinano in una vera e propria cantilena e danza che coinvolge tutto il corpo. Il testo è ripetitivo e ricco di parole onomatopeiche, tutte caratteristiche in grado di catturare l'attenzione dei piccoli lettori.

Un capolavoro che dovrebbe essere presente in tutte le librerie!
Non dimentichiamoci che "A caccia del'Orso" è stato premiato con il prestigioso premio Andersen.


Età di lettura: dai 3 anni

martedì 16 gennaio 2018

PENSARE POSITIVO AIUTA A VIVERE MEGLIO

Gennaio per me è iniziato con un trasloco, 13 lunghi anni da inscatolare e un nido da abbandonare. Mi rendo conto che mi servirebbe una buona dose di ottimismo, vorrei avere la capacità di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, piuttosto che mezzo vuoto, perché 
pensare positivo aiuta a vivere meglio! 


GLI OTTIMISTI MUOIONO PRIMA
Susin Nielsen
Il Castoro

blog libri leggiamo insieme ottimismo

Petula è una ragazzina di 16 anni che vive a Vancouver.
La madre lavora per una catena di librerie ed è volontaria presso un'associazione che si occupa di recupero e adozioni di gatti randagi.
Il padre è un amante della musica e ha scelto il nome della figlia in onore di una delle sue cantanti preferite, Petula Clark.

Sotto il cappello con le orecchie da gatto che si è fatta da sé, Petula nasconde una buona dose di cinismo, la convinzione che a essere pessimisti ci si azzecca sempre e il dolore per una perdita che sembra impossibile da superare.
La sua vita è stata segnata da una disgrazia che le provoca sensi di colpa intensi e la porta a credere che pensare sempre al peggio sia un precauzionale buonsenso.

L'ottimismo è lontano anni luce dal suo modo di vivere, molto meglio pensare il pessimismo, rende tutti più realistici e concreti...e allontana dai pericoli di qualsivoglia natura.

Petula non riesce a vivere in modo spensierato e per questo motivo a scuola la obbligano a frequentare un corso di arteterapia per ragazzi in difficoltà.
E' proprio qui che conosce Jacob, un bellissimo ragazzo pieno di umorismo e di energia, con una protesi al braccio e un doloroso segreto.
Le strade dei due ragazzi si incrociano e ne nasce qualcosa di bello.
L'amore è dietro l'angolo, ma è difficile lasciarsi il cinismo alle spalle.


Come si fa a capire quando vale la pena correre il rischio?

Un libro profondo e penetrante da leggere tutto d'un fiato!
Adattissimo ai giovani lettori che ogni giorno vivono un vortice di emozioni senza avere le giuste chiavi di lettura. 
L'autrice affronta con naturalezza molteplici temi così vicini ai ragazzi: sfiducia, solitudine, amore, rapporti di coppia, separazione, divorzio.

Nella vita c'è chi sceglie di rimanere inerme per isolarsi dal dolore e chi decide di reagire, affrontare le proprie paure e vedere cosa succede. Senza certezze. 


" NON TROPPO NASCOSTO INDIETRO.
MA NEMMENO TROPPO IN VISTA.
PERO' COMUNQUE VISIBILE, SEMPRE. "







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...