venerdì 27 marzo 2015

COMPITI SCOLASTICI.. E' GIUSTO DARLI E FARLI?

Ci sono quelle giornate in cui la voglia di aprire il diario è assai lontana.
Voi cosa ne pensate?
Fate parte di quella schiera di genitori che amano il dovere quotidiano (quello che viene assegnato non è mai abbastanza) o ritenete che l'esercizio a casa sia pressoché inutile (non esiste niente di meglio che un allenamento all'aria aperta) ?!?
Quello che ci propongono Davide Calì e Benjamin Chaud non sono strategie per convincere i vostri fanciulli a fare l'assegnato dovere giornaliero ma bensì scuse soddisfacenti ( ma anche no ) da propinare alle esigenti maestre .
Non siete convinti?
Preparatevi a sfogliare le pagine della pubblicazione Rizzoli:
NON HO FATTO I COMPITI PERCHE'.
In questo libro esilarante, troverete un alternarsi di situazioni che vi faranno sbellicare dalle risate.



Ma cos'è che può allontanare dai libri?
Una medicina per la tosse dalle strane controindicazioni?
Una fredda giornata che vede costretta una famiglia ad utilizzare i quaderni come combustibile ?
L'inaspettato funerale del gatto di famiglia (che non è nemmeno morto)?
Secondo voi le scuse proposte la daranno a bere a chi di dovere?!

I compiti non devono essere visti solo come qualcosa di noioso, aiutano a consolidare quanto appreso in classe e sono fondamentali per l'acquisizione di un buon metodo di studio, quindi perché non sdrammatizzare almeno per una volta sull'argomento e poter sognare ad occhi aperti ipotetiche e bizzarre scuse?!

Come poter esimersi a non continuare quanto proposto dall'autore, inventando nuove divertenti e fantastiche giustificazioni insieme ai propri figli?!!
Cosa che abbiamo fatto puntualmente dopo aver letto il libro, insieme a mio figlio di 9 anni... e indovinate chi è riuscito ad inventare scuse migliori???  

Un plauso a Benjamin Chaud per l'accuratezza nel rappresentare le situazioni paradossali del grande artista Davide Calì .

Una nota in più: con i più piccoli può essere carino prendere come personaggio di riferimento "il cane" e seguirlo in ogni tavola. 

Età di lettura: 7-10 anni e adulti cresciuti
anno di pubblicazione: Gennaio 2014
Titolo originale: "I DIDN'T DO MY HOMEWORK BECAUSE..." Chronicle Books

Della stessa collana: " SONO ARRIVATO TARDI PERCHÉ... " (da non sottovalutare)!!


giovedì 12 marzo 2015

FESTA DEL PAPA': ECCO IL REGALO GIUSTO

PAPÀ ISOLA
Émile Jadoul
Babalibri, 2014



Sfoglio le pagine dell'ultimo albo firmato Èmile Jadoule e percepisco da subito una dolcezza infinita ed un'estrema precisione nel trattare il tema della paternità.
Emile Jadoul descrive con dolci parole e tenere illustrazioni la relazione tra un padre e il suo piccolo.

Le immagini sono essenziali e calde , le parole sono dosate, il tutto è perfettamente bilanciato e trasmette un universo di significati.

Il protagonista di questo albo smieloso è l'orso Gigi, un futuro papà che dinnanzi ad un evento coinvolgente come la nascita di un figlio, si pone molteplici domande. 

«Sarò un bravo papà?» si domandava Gigi


Lui, un orso grande, grosso e paffuto, si tormenta al sol pensiero di non essere all'altezza di una così elevata "responsabilità".
Il suo cruccio riguarda cose all'apparenza banali, come il non saper giocare col pallone, il non essere il migliore dei nuotatori, il non saper utilizzare un martello per costruire capanne!!!

A questo punto interviene mamma orsa, che riesce a trovare le parole giuste per rassicuralo.

Ci sono molti altri modi per essere un grande papà, facendo sentire la propria presenza e nutrendo un legame che giorno dopo giorno diventa unico.

« tu sarai un papà-capanna e lo proteggerai dalla pioggia e dal vento » 


« tu sarai un papà-isola, dove il nostro piccolo potrà riposare » 
e approdare per sentirsi al sicuro. 

Questo libro nella sua semplicità risulta decisamente toccante e bello !

Chissà se l'orso Gigi riuscirà ad abbandonare le proprie preoccupazioni e diventare un bravo papà?!?”
D'abitudine non amo svelare il finale degli albi che seleziono, preferisco lasciare a voi la curiosità di ricercarli..

Solitamente sono le Mamme che leggono insieme ai loro piccoli, per una volta lasciatelo fare ai papà..sono certa che riusciranno ad emozionarsi insieme a loro.

Buona lettura!

Età consigliata: dai 3 anni - papà - futuri papà
Prezzo di copertina: € 12,50



Dello stesso autore, editi da Babalibri: sulla mia testa , scacciabua , bacioespresso , Le mani di papà 

domenica 1 marzo 2015

BOLOGNA CHILDREN'S BOOK FAIR 2015 . BOLOGNARAGAZZI AWARD

Bologna si prepara all'appuntamento leader della comunità editoriale per bambini e ragazzi BOLOGNA CHILDREN'S BOOK FAIR (30 March- a April) e lo fa annunciando i vincitori del Bologna ragazzi Award.
L'edizione del corrente anno ha visto la partecipazione di ben 1250 titoli, arrivati dagli editori di tutto il mondo.
Tra le categorie in gara: "FICTION", "NON FICTION", "NEW HORIZONS e "OPERA PRIMA".
Oggi vi presento il vincitore della 
SEZIONE FICTION

FLASHLIGHT

Lizi Boyd
Chronicle Books
USA, 2014




MOTIVAZIONI DELLA GIURIA

Si sta facendo buio e un bambino sbircia dalla tenda per guardare nell’oscurità. Usando la torcia, scopre la natura amica del mondo di notte. Questo libro è una poesia visiva, caratterizzato da illustrazioni deliziose e originali su carta nera, col colore limitato agli spazi illuminati dal fascio della torcia. The Flashlight racconta una storia semplice eppure profonda della curiosità di un bambino che supera le sue paure.

Sono riuscita a scaricare qualche immagine dal web ma non vedo l'ora di vederlo in Fiera ;-)




Ci vediamo a Bologna ;-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...